[Gioca con me] Hansa Teutonica: Big Box

scritto da MeepleOnTheRoad (Valeria)

È trascorso oltre un decennio da quando Andreas Steding e la Argentum Verlag fecero arrivare sui nostri tavoli quel gioco fenomenale che è Hansa Teutonica: germanone puro, senza fronzoli, senza grafiche pucciose, tutto strategia e cervello. Negli anni quel capolavoro si è arricchito di piccole espansioni e varianti di gioco, lasciando intatto il suo duro cuore tedescofilo, ma trasformandosi nel gioco di peso che ho tra le mani oggi: HANSA TEUTONICA: BIG BOX, pubblicato nel 2020 dalla Pegasus Spiele, che ringraziamo per la copia recensore inviataci. In Italia il titolo è stato localizzato dalla Ghenos Games.

HANSA TEUTONICA: BIG BOX è un gioco per 3-5 mercanti dai 12 anni in su impegnati per un tempo che va dai 45 ai 90 minuti a partita. Contiene, oltre al tabellone base, anche i due tabelloni usciti in seguito, quello della Lega Anseatica Orientale e quello della Britannia, e le due espansioni integrabili con qualsiasi variante: le Carte Missione e il Favore dell'Imperatore. L'unica vera grande differenza con l'edizione standard, tolte piccole correzioni al regolamento, è l'assenza della variante per 2 giocatori, rimossa perchè, come ben presto capirete, un gioco basato anche su maggioranze e attacco diretto in due non aveva molto senso.


HANSA TEUTONICA si basa su alcune meccaniche preponderanti come i punti azione, le maggioranze, la costruzione di un network e lo sviluppo ad albero di abilità diverse a cui si aggiungono dei bonus di fine gioco.

I materiali contenuti nella scatola di HANSA TEUTONICA: BIG BOX sono essenziali e totalmente funzionali a quello che un gioco german nudo e crudo dovrebbe essere: tabellone, qualche tessera di cartoncino e cubetti colorati. Tanti cubetti colorati. Il tutto caratterizzato da un artwork semplice utile solo a giocare, non certo a farsi guardare.

Per una descrizione più dettagliata dei materiali vi rimando al mio video di unboxing.


IL GIOCO IN BREVE

Mi ha colpito quanto la profondità di questo gioco e le partite necessarie a padroneggiarlo siano inversamente proporzionali al tempo necessario a leggere il regolamento e spiegarlo. Siamo nel Medioevo, quando le principali città della Germania sia erano alleate in quella che si chiamava Lega Anseatica. Il nostro compito è quello di creare una rete efficiente di mercanti nelle varie città definendo rotte commerciali, prendendo possesso degli uffici, sviluppando abilità di base, sfruttando i bonus forniti dalle rotte e connettendo punti della Lega molto distanti tra loro. Per fare tutto ciò abbiamo un numero definito di azioni da poter svolgere in ogni turno a scelta fra cinque disponibili. Tre diverse condizioni di fine gioco determinano il concludersi della partita a cui segue un conteggio finale. Le espansioni aggiungono degli obiettivi da raggiungere e delle agevolazioni durante il gioco, ma non modificano le regole di base. I due tabelloni extra, invece, seguono il regolamento di HANSA TEUTONICA, ma aggiungono ciascuno dei piccoli twist che garantiscono partite molto varie.

Per una spiegazione dettagliata del setup e delle regole, nonché per una descrizione delle espansioni e delle varianti, vi consiglio di guardare il mio tutorial appena uscito sul nostro canale YouTube.


CONSIDERAZIONI GENERALI

Ci tengo a sottolineare che quelle che seguono sono Prime Impressioni frutto di poche partite. Poche, in realtà, non in numero assoluto, ma relativamente alle diverse strategie che è possibile implementare. Non credo di aver ancora esplorato tutto quello che HANSA TEUTONICA può offrire e mi riservo di dare un seguito a questo articolo con ulteriori approfondimenti e "prove su strada", soprattutto per quel che riguarda i due tabelloni aggiuntivi.

Alcune cose, però, appaiono chiare fin da subito. HANSA TEUTONICA è un gioco di peso, non eccessivo, ma direi corposo: non è adatto a famiglie o neofiti, ma è il classico titolo per gamer, che si sfidano tra gamer, in una serata da gamer. Il tempo indicato sulla scatola per una partita è davvero molto ottimistico: mai giocato in meno di due ore in tre giocatori. È il tipico piatto principale della serata e prosciuga molte delle energie cerebrali dei giocatori.

Il gameflow è estremamente semplice e lineare - pochi passi da seguire sempre uguali e una scelta tra sole cinque azioni - ma non deve trarre in inganno: è proprio come scegliamo di alternare quelle azioni, cosa decidiamo di fare prima e dopo, a chi prevediamo di rompere le uova nel paniere che fa la differenza. Si impara in meno di 15 minuti (vedere il mio tutorial per credere!), ma penso che servano davvero parecchie partite per dire di essere "bravi" a HANSA TEUTONICA.

Titolo prettamente strategico, anche se non manca una buona dose di tattica legata all'interazione diretta. Mi spiego meglio: all'inizio della partita è possibile definire una strategia di massima in base a quelle che crediamo siano le abilità più utili da sviluppare - e all'ordine in cui vogliamo svilupparle - e in relazione agli uffici che puntiamo a occupare. Poi, però, l'azione di "sostituzione di un pezzo avversario", non certo economica per chi la fa ma assai utile, può cambiare repentinamente le carte in tavola e da lì si può anche rinunciare alla strategia che ci eravamo prefissati per adattarci proficuamente alla nuova situazione. Magari la rotta su cui siamo stati spostati ci fornisce un vantaggio che non avevamo previsto e da lì modificare il tiro è un attimo. Inoltre, per ogni rotta che completiamo diamo punti al giocatore che controlla le città adiacenti... e spesso quel giocatore non siamo noi. Inutile dire, quindi, che l'interazione diretta è parte integrante del gioco e se siete fra coloro che se la prendono se arriva l'avversario a spostarvi il cubetto e a scombinarvi i piani, questo titolo non fa decisamente per voi. Personalmente, è quello che amo di più di questo tipo di interazione: scervellarmi per riuscire a cavarmela anche quando il mio gioco è stato buttato all'aria e ricostruire qualcosa di altrettanto, o più, proficuo.

HANSA TEUTONICA è un gioco a informazione completa e alea pari a zero. Sappiamo sempre in qualsiasi momento quali abilità hanno sviluppato gli avversari, quali gettoni bonus possono utilizzare e quanti mercanti o grossisti hanno a disposizione. Tutto sotto la luce del sole: è qui che sta il bello. L'unico elemento segreto è rappresentato dall'espansione delle Carte Missione, perché ogni giocatore ha un obiettivo che tiene nascosto agli altri.

Questa volta sulla scalabilità non posso esprimermi, avendo fatto tutte le partite fino a questo momento in tre giocatori. Dopo l'iniziale delusione nell'aver scoperto che nel passaggio da HANSA TEUTONICA a HANSA TEUTONICA: BIG BOX era stata rimossa la variante per due giocatori - fondamentale affinché un gioco possa entrare nella mia ludo-libreria e restarci - mi sono fatta coraggio, aspettando il momento giusto (e soprattutto gli amici giusti) per poter affrontare questo titolo. Mi sono davvero dovuta ricredere: questo titolo non uscirà da casa mia a breve, perché voglio davvero esplorarne tutte le possibilità e le varianti. I giochi di pura meccanica e zero fronzoli sono i miei preferiti, spremere le meningi e trovare la strada migliore per vincere è ciò che in assoluto mi dà più soddisfazione al tavolo. Comunque, mi sento di prevedere che, se già in tre l'interazione è alta e si ha un continuo riaggiustamento dei nostri piani, in quattro o cinque questo non può che incrementare, evitando anche che una sola persona acquisisca troppo potere, visto che gli uffici saranno presumibilmente maggiormente distribuiti tra i giocatori.

HANSA TEUTONICA (base) potrebbe potenzialmente essere affrontato sempre con lo stesso approccio e la stessa strategia iniziale, cosa che ne ridurrebbe rigiocabilità e longevità. Tuttavia, l'interazione diretta e, soprattutto, la possibilità di integrare due espansioni e di giocare con due tabelloni differenti con regole aggiuntive garantiscono partite varie e dalle mille possibilità. Inoltre, è uno di quei giochi classici "intramontabili", che tireremo sempre fuori all'occorrenza anche fra qualche anno. Se non fosse stato così, la pubblicazione di una Big Box non sarebbe stata giustificata, non trovate? Mi sento quindi di dire che la rigiocabilità è buona, mentre la longevità, per noi amanti dei german nudi e crudi, è alta.

A chi lo consiglio? Innanzitutto a chi non si lamenta dei cubetti. I cubetti hanno fatto la storia dei giochi e ci sono titoli, come questo, in cui non serve il meeple sagomato e in cui la miniatura distrarrebbe e basta: il cubetto fa il suo dovere e lo fa bene, qui l'occhio non ha bisogno della "sua parte"! Poi lo consiglio a chi non teme stare seduto al tavolo per due ore a cercare di alternare nel modo migliore sempre le solite cinque azioni per capire qual è la mossa giusta da fare al momento più opportuno per non rischiare di dover smantellare tutto e ricominciare o, peggio ancora, di finire in stallo perché gli avversari hanno deciso di bloccare proprio la rotta che ci interessava. Infine, non lo consiglio a chi non ama l'interazione diretta: se te la prendi a morte perché ti scaccio il cubetto dal villaggio che interessa a me e ne assumo il controllo, non puoi giocare a HANSA TEUTONICA. Cattivo, cattivo, cattivo. Sì, sì. Ma a volte anche un pizzico di cattiveria può spingerci a ragionare al meglio per uscire dai guai. Com'è che si dice? Il bisogno aguzza l'ingegno!

Le vacanze si avvicinano: che voglia di un bel cammino tra le vecchie città medievali tedesche! Che voglia di vagabondare tra casette a punta dal fascino fiabesco e tra botteghe d'altri tempi... Giuro che prima o poi lo faccio! Intanto, alla prossima e... GAME ON!

Come sempre, vi segnalo che il gioco è disponibile sullo store online Egyp.it.



Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[Gioca con me] Hansa Teutonica: Big Box [Gioca con me] Hansa Teutonica: Big Box/>
Rating: 5

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.