[Raccolta e Assegna] Da copertina a poster

scritto da F/\B!O P.

Negli ultimi decenni il gioco da tavolo moderno si è evoluto notevolmente, sotto ogni aspetto, compreso quello estetico. Credo che la quasi totalità delle persone, messa davanti a un prodotto divertente-e-bello e a uno divertente-e-brutto, scelga la bellezza. Alcuni editori se ne fregano (se hai pensato Splotter Spellen, allora siamo in due), però sono delle rarità e hanno delle nicchie di mercato molto fidelizzate. Alcuni generi sono meno soggetti al fascino esteriore, tuttavia continua a valere il principio che se posso giocare a un german oliato, bilanciato e sfidante che appaghi pure la vista raggiungo il top. Una forte spinta in questo senso l'hanno data le piattaforme di crowdfunding, dove se non spacchi a livello visuale te lo scordi il "fund!" (il rischio lì è che ci sia più fumo che arrosto, ma non è questo il punto di oggi).
Ancor più del solito, visto che si parla di gusti, qui non si ha la presunzione di stabilire verità assolute o riconoscimenti insindacabili: semplicemente chi vorrà stare al gioco potrà divertirsi con noi ^_^


Vi chiedo dunque quale copertina di un gioco da tavolo si meriti di essere appesa al muro di casa vostra. Come scrivo sempre tra le regolette finali, la vostra ragione va bene qualsiasi essa sia; diciamo però che se riuscite a tenervi su criteri di Bellezza, la risposta sarà veramente a tono. Potete anche sbilanciarvi su dove l'appendereste e se terreste le sovraimpressioni (titolo, autori, editori, icone, eccetera).


Devo dire che effettivamente in corridoio ho un quadro di un gioco da tavolo: Hoard, della Cheeky Parrot Games. Nel caso specifico averlo mi è venuto facile, perché questa stampa firmata e numerata era già presente in uno dei livelli di pledge della campagna Kickstarter. Ad ogni modo non è l'immagine presente sul coperchio della scatola.

Il mio voto va invece a The Lady and the Tiger (Jellybean Games). Primo: i due colori principali stanno molto bene insieme. Secondo: lo stile è super-disneyano (guardo la tigre e penso "Shere Khan!"), che mi garba parecchio. Terzo: il drappeggio del vestito è ipnotico e mi piace come le strisce del felino vengano riprese dalla stoffa. Quarto: ho un debole per i capelli rossi (Ariel💘). Terrei le scritte, perché sono gialle e apprezzo il font con gli svolazzi. Probabilmente lo appenderei sulle scale che portano al piano superiore, dove tengo i giochi, ma visibile pure da ingresso e soggiorno.

E voialtri? Di quale copertina vi fareste un poster? Le regole sono le seguenti:
  • niente lunghissimi listoni in abete (eh ma sono pari merito, non fatemi scegliere dai, non riesco a non scrivere questi... nonono);
  • una scelta a testa ("una" nel senso di 1);
  • niente commenti anonimi (metteteci 'sto nome e firmatevi in qualche modo);
  • date un minimo di spiegazione (è la vostra ragione, per cui andrà sempre bene, non preoccupatevi);
  • non si discutono le scelte altrui (c'è chi si eccita coi cubetti delle risorse, chi coi dadi da tirare... sono sempre esaedri).
Chi non rispetta le regole troverà il poster di Cannes: Stars, Scripts and Screens appeso al muro!
La raccolta dei voti (ciascuna preferenza vale 1 punto) che stilerà la classifica verrà fatta in base a quelli pervenuti entro domenica 11 luglio alle 23:59.
Chi non partecipa passerà l'estate in compagnia di giochi brutti!


Photo by cottonbro from Pexels
Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[Raccolta e Assegna] Da copertina a poster [Raccolta e Assegna] Da copertina a poster/>
Rating: 5

40 commenti:

  1. Scythe.
    L'indifferenza dei contadini in primo piano, con colori accesi, che continuano il loro lavoro, si contrappone ai toni cupi e sfumati dei soldati e dei Mech sullo sfondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo considerato anch'io per la bellezza, ma è troppo cupo per casa mia :)

      Elimina
  2. La trilogia di CENTURY. Lo considero un unico gioco, visto che le tre scatole, messe vicine, formano realmente un unico bellissimo quadro: dal deserto oro del Medio Oriente alle isole turchesi dell'Estremo Oriente fino ai paesaggi del continente nordamericano. Toglierei tutte le scritte, lascerei un unico "Century" da qualche parte, con la "C" nel suo font inconfondibile.

    RispondiElimina
  3. Dico anch'io Scythe. Quell'immagine ha una potenza incredibile e crea uno scorcio di un immaginario davvero affascinante!
    Non a caso l'autore della grafica era un artista che esponeva quadri e disegni, prima ancora di diventare illustratore di giochi da tavolo (che poi credo abbia realizzato solo Scythe).

    RispondiElimina
  4. Wavelength
    come poster mi piacerebbe molto, le illustrazioni flat e minimal mi piacciono


    P.S. Con le illustrazioni di Jakub Rozalski ci prenderei l'art book, tutte stupende!

    RispondiElimina
  5. Io voto MEKHANE (sono stranamente serio!)
    L'immagine di copertina è molto figa secondo me!

    RispondiElimina
  6. Mi accodo ai complimenti per Rozalski, ma il mio voto va a O'Toole, in particolare farei un poster di On Mars.
    Elena (Infinite Jest)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O'Toole è in effetti un altro grande copertinista, insieme a Kwanchai Moriya...

      Elimina
  7. Canvas, colori pastello e toni caldi... è praticame un quadro impressionista bello e buono; sto aspettando la nuova espansione insieme formano una unica immagine
    Domenico

    RispondiElimina
  8. Concordia! ...No, scherzo. ^^"

    Così su due piedi, mi vengono in mente le copertine di Brass: Birmgingham, On Mars, High Society, Inis, Near and Far, e sì, pure Scythe (la copertina è forse la cosa migliore di quel gioco :p).

    Però sai cosa? Il mio voto va alla vecchia edizione Tilsit de I Coloni di Catan - questa qui insomma: https://www.revelshblindbeholders.net/images/ludoteca/giochi/I/I_coloni_di_catan.jpg
    Evocativa, elegante, calda, sognante... E il fatto che il gioco stesso sia degno di un museo (nel senso buono come in quello cattivo) non guasta. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Calda senza dubbio, poi io ho un debole per le silhouette!

      Elimina
  9. A Handful of Stars,
    Per l’intenso sguardo della donna, un misto di speranza e compassione.
    Per il contrasto tra le varie tonalità di blu e l’arancione centralissimo.
    Per lo sfondo reticolato, quasi impercettibile.

    Ludicamente,
    Nicola

    RispondiElimina
  10. Direi A Sky of Stars!!!
    Fabioborga84

    RispondiElimina
  11. Senza dubbio Kanagawa...evocativo al massimo il disegno di copertina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con o senza espansione a completare l'illustrazione?

      Elimina
  12. Dario Ferraro9 luglio 2021 13:44

    A me piacciono da morire le faccione di abyss, ne ho solo una ma le avessi tutte sarebbe una bella composizione

    RispondiElimina
  13. Il mio voto lo do a BRASS: Lancashire
    E' uno dei pochi se non l'unico che mi ha fatto rimanere a bocca aperta solamente guardando l'immagine di copertina. Si capisce subito l'ambientazione, anche non conoscendo il gioco, grigio, industrial. Non posso che fare i complimenti all'artista

    RispondiElimina
  14. Sarà che sono legata al gioco e che mi piace un sacco, ma io vado sul classico
    Ticket to ride Europa

    RispondiElimina
  15. Dei giochi che da tempo ho in wishlist, scelti esclusivamente per la copertina, spiccano Unearth e On Mars. Tuttavia, se dovessi proprio scegliere alcune copertine da appendere come quadri alla parete, sarebbero senza dubbio le scatole originali dei giochi della mia infanzia! Monopoli, Uno, Cluedo, Mastermind...
    Benny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benny, una scelta a testa ("una" nel senso di 1)

      Elimina
  16. Heroquest: copertina badassica per un gioco che alla fin fine mi ha portato ad amare i giochi di ruolo e a conoscere un mucchio di gente

    RispondiElimina
  17. Iwari, non so ben spiegare perché ma mi piace un sacco

    RispondiElimina
  18. Matteo Cesco Frare11 luglio 2021 09:40

    La copertina di Dreams, sono indeciso se con o senza scritta, sarebbe un'ottima cosa da vedere appena entri in camera, accanto alla libreria ^^

    RispondiElimina
  19. Barrage con tutto il layout (titolo, autori e cornice), in soggiorno accanto alla libreria.
    Oltre a essere uno dei miei giochi preferiti, mi piace molto anche dal punto di vista grafico.

    RispondiElimina
  20. Il mio voto va alla prima copertina che mi è venuta in mente, Raiatea !! Un volto stile tribale che fa la linguaccia mi ha colpito molto quando l ho visto, un quadro così lo appenderei!!
    Giovanni ( cavalieri)

    RispondiElimina
  21. Come mi pare una monografia proprio di questo sito ricordi, voto il gioco che è stato ispirato dalle illustrazioni: cioè, cacpito? Prima esistevano i disegni, poi le meccaniche! Se non l'avete ancora capiro è Scythe :P
    Giax

    RispondiElimina
  22. Magnastorm per me ha una copertina da film di fantascienza. 👨‍🚀🚀

    RispondiElimina
  23. Tre che devono essere assolutamente citati Scythe - Brass Birmigham - Photosyntesis.
    Alla fine dico Photosyntehsis per due motivi:
    1) è 'rilassante'
    2) pur forse preferendo Brass Lancarshire in assoluto come immagine, Photosntesis delle tre è l'unica che davvero mi metterei in casa come quadro ... forse anche con la scritta.

    RispondiElimina
  24. Cloudspire: evocativo, colorato e gran gioco!!!

    RispondiElimina
  25. Voto Villainous espansione viola, con la sagoma della Regina Cattiva. Mi piacciono le immagini semplici e chiare, anche un po' misteriose. Inoltre in soggiorno abbiamo 4 quadri con sagome di supereroi, per cui rispecchia i miei gusti. Per chiudere in bellezza, è uno dei miei giochi preferiti. Perfetto!

    RispondiElimina
  26. Io voto Stellar, una notte stellata da sogno.
    Mattia

    RispondiElimina
  27. Descent prima edizione, grandissima illustrazione dipinta da Jesper Ejsing

    AndreaLonghi

    RispondiElimina
  28. D&D scatola rossa, illustrata da Larry Elmore. Ho comprato i libri di Dragonlance (ed. Armenia) a fine anni 90 perché innamorata delle sue illustrazioni in copertina, e in seguito mi sono avvicinata a D&D per lo stesso motivo. E ho anche deciso di fare l'illustratrice in quel momento - tutta colpa di Larry Elmore insomma.

    RispondiElimina
  29. Per me la scelta è solo una.

    KANBAN EV

    La continua di ricerca del minimalismo da parte di O'Toole penso si possa concludere proprio con Kanban Ev.
    Rappresenta per me l'idea che non sempre bisogna buttare mille cose dentro un art del box o fare sempre queste mega disegni epici che detta tra me e ma ha rotto un po' i cabasisi, rendendo tutti i giochi da fuori uguali.
    Quindi w O'Toole e il suo minimalismo estremizzato!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.