[Essen 2021 e dintorni] Parte I - Presto che è tardi

scritto da F/\B!O P.

Mancano poco più di due settimane allo Spiel di Essen, che torna fisico dopo il Digital del 2020 (che sarà disponibile anche quest'anno), però certamente non ai fasti del 2019 pre-pandemia. Giusto per dare un dato numerico indicativo, ad ora le nuove uscite dichiarate per la fiera sono 366, valore che negli anni "normali" si raggiungeva a giugno per sfondare il migliaio in prossimità dell'apertura. In questo tempo sospeso-ma-attivo, sia editori che giocatori si sono resi conto che le novità possono venir pubblicate pure in altri periodi e che le demo è possibile svolgerle tranquillamente online. Nonostante questa forzata presa di coscienza, l'appuntamento di persona allo Internationale Spieltage resta per molti attori il più importante di tutto l'anno a livello planetario. Vado dunque a passarvi in rassegna una dozzina di titoli in cima alla hotness di BGG, #senzafiltri se non quello che toglie le espansioni. Los geht's!



Bitoku (EN/ES; Germán P. Millán, Dávid Turczi; Devir) • 1-4 giocatori • 12+ • 120' • MSRP 60 $
Diventa il prossimo grande spirito della foresta esplorandola e aiutando le anime perdute.
Set Collection • Worker Placement with Dice Workers • Fantasy • Mythology
Comincio dalla cosa meno seria, perché non riesco a trattenermi: il suo nome in francese suona grosso modo come "katsoinqlo", non so se mi spiego XD Siamo al livello del "guarda il mare" pronunciato da Anna Falchi a Sanremo 1995 (strizzatina d'occhio ai più anziani che se lo ricordano).
Per tutte le altre lingue, a cosa deve l'attenzione che sta ricevendo? Intanto è tra i giochi più attesi da Rahdo, voce che sicuramente ha il suo peso. Poi il tema è molto caro ai fan dello studio Ghibli in generale e della Principessa Mononoke in particolare. Infine il regolamento EN/ES (32 pagine!) è disponibile e ha convinto molti.
Di che si tratta? Assumete il ruolo di spiriti della foresta nel loro percorso verso la trascendenza, con l'obiettivo di elevarvi. Per farlo, avrete l'aiuto degli yōkai, dei kodama e dei diversi pellegrini che vi accompagneranno nel vostro cammino. Si gioca in quattro round, ognuno diviso in quattro fasi ispirate alle stagioni dell'anno: in primavera si preparano le carte Yōkai e si raccolgono i frutti delle fatiche precedenti (gestione mano e costruzione motore); in estate si piazzano i guardiani e si eseguono azioni nelle varie aree del tabellone (dadi come lavoratori); in autunno si determina il nuovo ordine di turno; in inverno avviene il riordino. Alla fine dell'ultimo round inizia l'Ascensione, quando vengono assegnati i PV finali (completando certi obiettivi) e viene scelto il nuovo Grande Spirito. Il tempismo è fondamentale, perché le carte devono essere posizionate nei posti giusti al momento giusto, in modo da ricevere il massimo beneficio dalle abilità che offrono. Come se non bastassero le azioni comuni, ci sono le plance personali ad aggiungere un ulteriore livello strategico.


1923 Cotton Club (EN/ES; Pau Carles; Looping Games) • 2-4 giocatori • 12+ • 45-60' • MSRP 24 €
Gestisci un club nella New York degli anni '20 per renderlo il più famoso della città.
Card Drafting • Events • Worker Placement • Economic • Music
Continua la serie 19xx dell'editore: 1911 Amundsen vs Scott (corsa verso il polo sud per 2 giocatori), 1920 Wall Street (mercato azionario), 1906 San Francisco (costruzione e maggioranze), 1942 USS Yorktown (collaborativo in tempo reale), 1987 Channel Tunnel (competitivo da 2 in cui scavare il tunnel sotto la Manica).
Dura un massimo di sei round in cui potete utilizzare tre pedine per scegliere tra diverse azioni: apportare miglioramenti al locale, chiedere un prestito da investire, ottenere una soffiata, associarsi a dei gangster per avere appoggi, contrabbandare alcolici, assumere artisti e attirare le celebrità più importanti e influenti dell'epoca. Tutto per ottenere più reputazione degli altri club di New York, perché ovviamente chi ne ha di più vince.
I suoi punti di forza sembrano essere le meccaniche ben amalgamate e un'ambientazione non troppo inflazionata, quantomeno mancante di esponenti degni di nota.


Messina 1347 (EN; Raúl Fernández Aparicio, Vladimír Suchý; Delicious Games) • 1-4 giocatori • 12+ • 45-120'
Le più importanti famiglie messinesi lasciano la città e si trasferiscono in campagna per paura della peste.
Grid Movement • Modular Board • Track Movement • Variable Player Powers • • Worker Placement • Economic • Medical • Medieval
Durante il trasferimento, dovete soccorrere gli altri abitanti e lottare contro la diffusione dell'infezione. Una volta arrivati, cercate di prosperare nella vostra residenza di campagna, dove ospitate ovviamente i concittadini salvati. Placata l'epidemia, tornate a Messina per prendere il sopravvento e dominare i quartieri della città.
Qui è facile individuare il motivo dell'hype: gli autori. Da una parte l'ideatore di Underwater Cities, Pulsar 2849 e Praga Caput Regni, dall'altra un nome nuovo molto promettente, che ha ottenuto vari premi per questo prototipo. L'interesse s'è impennato circa tre settimane fa, dopo la pubblicazione del diario di sviluppo, in cui emerge come le idee particolari portate dal novellino siano state bilanciate dal maestro. Aggiungete che il nostro Vladimír ha dei buoni trascorsi anche come solitarista e la foto di famiglia è completa.
In sostanza muovete i lavoratori lungo la mappa, ma su uno spazio avete almeno 3 cose da fare: attivare lo spazio, possibilmente salvare un cittadino ed eventualmente combattere la peste. Questo, insieme a costi di spostamento e spazi preclusi agli avversari, promette di costringere a decisioni molto interessanti.


LUNA Capital (EN/IT/ES/PT; Jose Ramón Palacios; Devir) • 1-4 giocatori • 8+ • 45' • MSRP 40 $
Costruisci il miglior insediamento sulla Luna e rendilo la sua capitale.
Card Drafting • Tile Placement • City Building • Science Fiction
A turno, selezionate le carte costruzione dal mercato comune e le tessere progetto che le accompagnano, per poi posizionarle nella vostra area personale. La trovata è che il numero di strutture draftate aumenta ogni turno, portando a decisioni sempre più onerose e impegnative. Le carte devono essere disposte in un massimo di tre righe e devono essere posizionate in modo che siano in valore numerico crescente. Le tessere vengono quindi collocate negli appositi spazi delle carte, nel tentativo di raggruppare nel modo più efficiente possibile i vari progetti, tutti essenziali per la costruzione di una città degna di questo nome. Comprendono collettori di ossigeno, serre, complessi residenziali e (di estrema importanza) uffici vendita per vendere gli appartamenti con le migliori viste della galassia. Ognuna di queste categorie ottiene punteggi in base a com'è sistemata all'interno dell'area personale di ognuno.
Nel complesso mi fa pensare a Quadropolis o a Cascadia cresciuti, con un punteggio leggermente più complesso e dinamiche più da giocatori abituali che occasionali. L'autore non è che avesse lasciato questo segno indelebile con La Viña: farà meglio questa volta?


Golem (EN/IT; Flaminia Brasini, Virginio Gigli, Simone Luciani; Cranio Creations) • 1-4 giocatori • 14+ • 90-120' • MSRP 60 €
Crea e fai crescere potenti creature: i golem.
Action Drafting • Dice Rolling • Set Collection • Variable Player Powers • Fantasy • Novel-based
Parto da quest'ultimo "novel based" per suggerirvi un paio di riferimenti per ingannare l'attesa, visto che il gioco non è direttamente tratto da un romanzo, ma vive in un filone narrativo incentrato sulla figura del gigante d'argilla. Il primo è "L'occhio del Golem" di Jonathan Stroud, il secondo invece è "Piedi d'argilla" di Terry Pratchett: letture ampiamente meritevoli.
Tornando a noi, ecco un altro caso in cui gli autori tirano più di un carro di buoi. Flaminia Brasini, Virginio Gigli e Simone Luciani – collaborando tra loro o con altri – piazzano ben 5 titoli in top100 BGG. All'inizio di ogni round, mescolate le biglie colorate nella sinagoga 3D, che le dividerà in cinque file corrispondenti alle cinque azioni principali (il numero delle biglie determina quanto il giocatore ottiene dall'azione): pagate mana per attivare il Golem nella città e ottenere dei bonus; ottenete argilla per creare nuovi golem; guadagnate monete e acquistate oro per costruire artefatti (bonus permanenti); guadagnate mana ed eseguite incantesimi (punti per i set di libri); eseguite un'azione a vostra scelta pagando 1 moneta. Quando selezionate un'azione, raccogliete una biglia a scelta nella fila corrispondente e, a seconda del colore, muovete anche il vostro studente in uno dei distretti di Praga.
Leggendo le regole, Golem condivide molte somiglianze con Grand Austria Hotel (selezione dell'azione con il valore in base al numero di dadi/biglie, stanze/distretti di 3 colori, penalità tracciato Imperatore sostituita dal controllo del golem), per cui c'è da aspettarsi un'interazione molto simile.


It's a Wonderful Kingdom (EN; Frédéric Guérard; La Boîte de Jeu) • 1-2 giocatori • 14+ • 45-60' • MSRP 30 €
Costruisci il tuo regno mettendo le mani sulle carte migliori.
Betting and Bluffing • Card Drafting • I Cut, You Choose • Fantasy • Medieval
Dopo aver raccolto quasi mezzo milione di euro su Kickstarter da oltre 8k sostenitori, ora questo titolo è pronto per il commercio al dettaglio. L'editore lo sta facendo arrivare in treno, purché faccia in tempo per la fiera.
Cosa piace? Una particolarità è il nuovo sistema chiamato "Split & Trap", che consente di creare tensione, profondità e molta strategia nel modo in cui dividerete le carte tra voi due giocatori. A turno, posizionerete le vostre carte scoperte su due pile al centro del tavolo. Un giocatore prende 2 carte dalla sua mano e le mette sulla stessa pila oppure le spartisce tra le due pile; l'altro giocatore sceglie una pila. Questo passaggio viene ripetuto alternativamente finché i giocatori non hanno esaurito le carte. Inoltre, ogni giocatore ha 2 gettoni Trappola che possono essere usati per piazzare carte coperte. In questa maniera, cercherete di indurre l'avversario a prendere carte negative (come le Calamità), mentre proverete a proteggere le carte che desiderate davvero. Oltre a ciò, questo spin-off reintrodurrà i sistemi di Pianificazione e di Produzione Sequenziale che hanno decretato il successo di It's a Wonderful World. Promettente.


Journey to the Center of the Earth (EN/ES; Alberto Millán; Looping Games) • 1-50 giocatori • 10+ • 20' • MSRP 20 €
I giocatori tracciano il loro percorso verso il centro della Terra per rivivere il romanzo di Jules Verne.
Line Drawing • Paper-and-Pencil • Adventure • Maze • Novel-based
Qui il "novel based" è pienamente giustificato. È il secondo titolo che questo editore ha nella hotness, per cui o sono bravi o hanno un ottimo ufficio marketing. Approfondiamo!
Il clamore è dovuto a una meccanica di flip&write (ancora in auge) peculiare. Tra i componenti ci sono 19 carte esplorazione e 12 carte tunnel: in ciascun round ne rivelate una per tipo e dovete disegnare il simbolo indicato sulla carta tunnel (può essere una galleria, una scoperta o un pericolo) in una delle caselle della mappa nella riga o nella colonna indicata dalla carta esplorazione. La diversa numerosità dei due mazzi permette di usarli come timer distinti: ai tunnel è legata la scorta d'acqua (che può essere reintegrata se si scopre una fonte), mentre con le esplorazioni collassano le uscite. Solitario di gruppo? No, perché quando si pesca un pericolo ognuno passa la propria mappa a un vicino, il quale farà del suo peggio per annerirvi una casella vuota e renderla inaccessibile. L'ultima cosa che vi racconto sono i tre protagonisti del romanzo, che vengono in vostro aiuto con dei simboli scoperta jolly, rendendovi i vincoli di piazzamento meno stringenti oppure consentendovi di trasformare curve e rettilinei in incroci a T.


Boonlake (DE; Alexander Pfister; dlp games) • 1-4 giocatori • 14+ • 120' • MSRP 60 €
Rifatti una vita a Boonlake.
Action Selection • Follow • Hidden Objectives • Card Game • Economic
Pfister, altro autore di spicco. Non manca qualche mezzo passo falso nella sua produzione (CloudAge ti stanno fischiando le orecchie?), per cui bisogna studiarlo bene.
Esplorate i paesaggi, costruite case e insediamenti, allevate bestiame, producete materie prime e sviluppate le vostre infrastrutture, facendo del vostro meglio per automatizzare questi processi. Per realizzare tutto questo il buon Alex vi mette a disposizione un nuovo metodo di selezione azioni, che è il fulcro di tutto. Come funziona? C'è una plancia azioni con 7 strisce azioni (affiancate una sotto l'altra) e un ottavo spazio libero. Prendete una delle strisce e spostatela in fondo, poi potete svolgere le azioni raffigurate su di essa. Nel primo terzo della striscia potete giocare una carta del tipo mostrato (pagando) o scartare per guadagnare 2 monete. Nel terzo centrale seguite le icone da sinistra a destra, opzionali. Fatto ciò, tutti i giocatori possono eseguire le azioni presenti nell'ultimo terzo. Ma non finisce qui, perché lo spazio da cui avete prelevato la striscia mostra quanti passi può fare la vostra nave lungo il fiume, che funge da timer e lungo il quale si raccolgono bonus. Prima di passare il turno, ricompattate le strisce azioni verso l'alto. Preparatevi a decisioni sofferte e a sacrifici.


Tindaya (EN/DE/ES; Lolo González; Red Mojo) • 1-4 giocatori • 13+ • 45-120' • Demo
Compiaci gli dèi. Prova a sopravvivere.
Different Worker Types • Events • Grid Movement • Modular Board • Tile Placement • Ancient • Environmental • Mythology
In anteprima sarà possibile provare questo gioco, che verrà finanziato a metà febbraio su Gamefound. Si tratta di sopravvivere nel mitico mondo delle Isole Canarie alla fine del XV secolo. Gli indigeni, con i loro dèi e le loro leggende, sono sull'orlo del crollo. Avete tre ere per evitarlo, sviluppando la vostra tribù, imparando nuovi mestieri, scoprendo tecnologie alternative, costruendo insediamenti ed esplorando i territori.
Cosa suscita interesse? A livello tecnico abbiamo meccaniche innovative (il tabellone evolve con i vulcani e gli tsunami che uniranno le isole, le divideranno o le faranno scomparire), varie modalità di gioco (solitario, collaborativo, competitivo, traditore) e rigiocabilità (configurazioni del tabellone, eventi, missioni, obiettivi e varianti). A livello di tema è un'ambientazione unica per un gioco euro e qui non si tratta di competere per il mucchio più grosso di risorse, ma piuttosto di vivere in modo sostenibile. Bisogna prendere dal mare e dalla terra solo ciò che serve, perché gli sprechi attireranno le punizioni divine... ma i giocatori non sono soli: nella prima fase due veggenti faranno previsioni (sul cosa e sul dove), leggendo il fumo dei loro falò e aiutando a pianificare.


Castle Party (EN/IT/ES/PT; Josep M. Allué, Eugeni Castaño; Devir) • 2-4 giocatori • 8+ • 30' •  MSRP 20 $
Divertiti al ballo autunnale del Re Zucca in questo gioco gira e scrivi.
Pattern Building • Flip-and-Write • Fantasy • Horror • Mythology
Sì, sì, un altro, l'avevo scritto che la marea dei whatev&write non è ancora bassa e questa è un'altra ondata. Vi dico già che questo attacco pieno di biasimo è ingiusto, perché al di là delle solite cose (girare la carta, scrivere simboli, lavagnetta cancellabile), gli autori hanno infilato due trovate niente male.
Intanto ad ogni turno viene rivelata una forma dal mazzo, che però è soltanto un "contenitore vuoto". Facendola girare intorno al tavolo, tutti dovete aggiungere simboli nella forma, a cominciare da chi l'ha pescata. Questi simboli vengono estratti da un secondo mazzo, pieno di mostri normali e delle loro versioni in scala maggiore. Al termine della procedura, vi ritroverete con la versione definitiva di forma+simboli da disegnare sulla lavagnetta per quel turno, ma non basta: c'è un ulteriore passetto da fare per uscire dal confortante alveo del giavvisto. Durante la preparazione, vi siete orientati sui lati opposti del tavolo, per cui ora vedete la forma dal vostro personalissimo punto di vista, esattamente quello che vi viene richiesto di utilizzare nel disegno.
Poi è chiaro che ci sono sempre gli stessi poteri monouso e sempre gli stessi criteri di punteggio (posizionarsi nel modo migliore per ballare la conga – sic), ma guarderete le lavagnette degli altri come in nessun altro f&w. Potenzialmente siamo ai livelli di Cartographers e Welcome To.


Lisbon Tram 28 (EN/DE/PT/ES; Pedro Santos Silva; MEBO Games) • 2-4 giocatori • 8+ • 45-60' • MSRP 40 €
Prendi i passeggeri e portali a visitare alcuni dei monumenti più belli di Lisbona.
Hand Management •  Pick-up and Deliver •  Point to Point Movement • Transportation • Travel
Gestite strategicamente i vostri biglietti, in modo da far circolare il vostro tram nella zona storica di Lisbona. Impostate il percorso migliore al fine di portare i passeggeri giusti verso i monumenti maggiori. Ottimizzate lo spazio sul vostro tram, sbloccate miglioramenti per il vostro turno e collezionate i biglietti dei monumenti visitati, che vi daranno i punti necessari per vincere. Più che un gioco, sembra un generatore di sbadigli.
Deve esserci qualcosa che viene mal pubblicizzato, per cui provo a scavare nel regolamento. Se il tram di un altro giocatore blocca il vostro movimento, potete completare la mossa spingendolo via. Per farlo, prima suonate la campanella in dotazione per segnalare l'avvicinamento, poi spostate il tram bloccante alla prossima fermata lungo la linea. Tutti i giocatori coinvolti pescano 1 biglietto. Ancora mi pare pochetto.
Il tabellone include 4 ascensori/funicolari. Questi spazi colorati sono fermate bonus, che permettono di sbloccare certi bonus (più sedili, più azioni, spostamenti gratuiti) sulla vostra plancia personale (ciascuna ha una disposizione unica degli accoppiamenti colore/bonus). Bisogna scartare 3 biglietti del colore di quella fermata; prendere il segnalino bonus corrispondente (stesso colore) e collocarlo sulla propria plancia (sempre stesso colore). Già meglio. Basterà? Chi l'ha provato online annuisce.


Malhya: Lands of Legends (EN/FR; François Denis, Ludovic Rivoal, Nicolas Fuchs, Cyril Terpent; 4Univers) • 1-5 giocatori • 14+ • 60-180' • Demo
Con l'equilibrio del pianeta Malhya minacciato, un gruppo di eroi si risveglia...
Cooperative Game • Dice Rolling • Grid Movement • Modular Board • Simultaneous Action Selection • Storytelling • Variable Player Powers
Qui l'entusiasmo è dovuto a chi ha provato i prototipi avanzati alle fiere francesi e a chi l'ha giocato online con il mod su TTS. È un gioco di miniature che combina in modo equilibrato le fasi sopra e sotto terra, infiltrazione e combattimento. Il tutto si basa su un sistema narrativo simile a un libro di avventure a scelta (Choose Your Own Adventure). Presenterà una campagna che – incredibile dictu! – consentirà agli eroi di evolversi durante il loro percorso. Dovrebbe includere 1 scenario introduttivo, 3 scenari giocabili nell'ordine che si desidera (ma con interazioni) e 1 scenario finale. Potrete salvare i vostri progressi senza bloccare i componenti del gioco, consentendo pertanto sessioni multiple con gruppi diversi. La durata totale della campagna dovrebbe essere compresa tra le 20 e le 40 ore. Sono previsti inoltre scenari indipendenti (durata 60-180'), il cui numero dipenderà dal successo del crowdfunding. Ogni scenario avrà ramificazioni e finali differenti (come inno alla rigiocabilità): ad esempio, il primo scenario dovrebbe avere 4 finali alternativi (più 2 nascosti, però se vi chiedono non ve l'ho detto io). In aggiunta è attualmente allo studio un sistema di generazione casuale dei dungeon.
Tirando le somme è un bel mix molto ambizioso e rischioso, perciò la prova fisica in fiera non potrà che aiutare chi è in ottica di finanziamento. È atteso su Kickstarter per marzo, dopo un paio d'anni di development hell... come avete detto? Arydia gli è passato davanti? Può essere, ma potrebbe pure essere la Next Big Thing. Segnato?


Spero con questi 12 titoli di aver acceso un po' di hype: sono talmente variegati che penso ci sia qualcosa per ogni palato... e per ogni portafoglio ^_^
Qual è il primo che andrete ad approfondire?
Chi è già nel vostro radar?
Che filtro devo impostare per i successivi elenchi?
Non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento al prossimo post su Essen e dintorni!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[Essen 2021 e dintorni] Parte I - Presto che è tardi [Essen 2021 e dintorni] Parte I - Presto che è tardi/>
Rating: 5

6 commenti:

  1. Golem e Boonlake è come se fosse già a casa mia (il secondo l'ho già preordinato).

    Mi incuriosiscono e mi piacerebbe provare It's a Wonderful Kingdom, Messina e Tindaya.

    Bitoku, il grande atteso da molti, invece sulla carta non mi attira per niente...

    RispondiElimina
  2. Curiosissimo di provare 'It's a Wonderful Kingdom' pervedere se ha (come sembra) le potenzialità per salire sul podio dei giochi da 2.
    Non conoscevo 'Messina 1347' che mi sembra abbia alcuni twist interessanti.

    RispondiElimina
  3. Golem provato a Modena, entrerà in collezione. Boonlake e Messina i primi da provare appena possibile. 1923 Cotton club mi incuriosisce e potrei dargli una chance

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è Golem? Sono curiosissimo di provarlo (spero a Lucca)...

      Elimina
    2. A me è piaciuto molto, nulla di clamorosamente innovativo, ma quelle piccole chicche presenti (sopratutto la selezione azioni e le meccaniche legate ai golem) e la soddisfazione di creare combo sempre più interessanti e remunerative mi ha lasciato sensazioni piacevoli

      Elimina

Powered by Blogger.