nonsolograndi

[nonsolograndi] Colorful Treasure

scritto da F/\B!O P.

Il gruppo Telegram Giochi da tavolo per bambini è nato da una ventina di giorni e già 3-4 volte è capitato di parlare di titoli basati sulla memoria. Spesso i genitori hanno una naturale reazione avversa quando intuiscono che si sta parlando dell'ennesima reinterpretazione del memory, per cui un nuovo gioco ha bisogno veramente di avere una trovata in più per spiccare. Quello di oggi secondo me ce l'ha ed è unire alle capacità mnemoniche le meccaniche di deduzione, collezione set, tenta la fortuna e una spolveratina di interazione diretta.
È Colorful Treasure, pubblicato nel 2019 da POKI Design, ideato e illustrato da Poki Chen. Dura 20 minuti ed è pensato per 2-4 giocatori di età 6+.
Per saltare direttamente alla sezione MMDC seguite questo collegamento.

Ringrazio Taiwan Boardgame Design per la copia recensore.

Viaggia per il mondo e cerca magnifiche gemme sepolte tra le misteriose Meraviglie del globo! I colori delle delle Meraviglie suggeriscono i tipi di gemme che potrebbero essere nascoste all'interno. Con un'attenta deduzione, un po' di memoria e un pizzico di fortuna, potrai raccogliere le gemme più preziose e diventare il leggendario cacciatore di tesori!


I COMPONENTI
La scatola, di dimensioni 102×102×32mm, contiene:
  • il regolamento (EN/CN);
  • 50 carte Meraviglia (10 Meraviglie × 5 carte suddivise in 1 diamante, 1 chiave/scrigno, 3 gemme diverse i cui colori tingono in 3 fasce il dorso delle carte Meraviglia);
  • 3 carte Premio;
  • 4 carte Aiuto Giocatore;
  • 15 gettoni (5 chiavi, 5 scrigni e 5 azioni);
  • 10 diamanti in plastica.
I protagonisti incontrastati sono proprio questi ultimi: i 10 diamanti. Sono grossi, lucidi e occupano da soli metà scatola, che peraltro è piccola e ben riempita. Potevano essere gettoni pure loro, invece no e questa scelta denota l'attenzione che un editore deve avere quando si rivolge ai nongrandi. Il resto dei materiali sono semplici carte adatte allo scopo, né particolarmente robuste né fragili. Le icone sono minimaliste, del genere che si trova su siti gratuiti come Freepik o Flaticon, pulite e funzionali. Insieme al triplice colore dei dorsi, sono il perno su cui ruota la meccanica di deduzione. Promozione facile.
Ho girato anche un video di unboxing:



Preparazione della partita

LE REGOLE, OVVERO: COME SI GIOCA?
Preparazione: Dividete i 10 mazzetti da 5 carte Meraviglia e mischiateli separatamente, poi distribuiteli in 10 colonne/Meraviglia da 5 righe (facce coperte). Per ogni colonna collocate in cima un diamante e alla base un gettone chiave/scrigno (il suo dorso indica a quale Meraviglia/colonna appartiene). Appoggiate nelle vicinanze le tre carte Premio e date a ciascuno una carta Aiuto Giocatore.
Le gemme e il diamante del Colosseo: il dorso è magenta/giallo/azzurro proprio come le tre gemme. Le icone indicano in quali altre Meraviglie sono presenti quelle gemme.

Svolgimento: Al vostro turno girate contemporaneamente due carte Meraviglia. A vostra scelta potete girarne una terza. Se avete rivelato carte chiave/scrigno dovete prendere quelle e i rispettivi gettoni a fondo colonna. Appena mettete insieme un gettone chiave e un gettone scrigno dovete metterli nella scatola e rubare una carta o un diamante a un avversario. Se avete rivelato solamente gemme o diamanti, dovete scegliere un tipo e prendere tutte le carte corrispondenti (tutte le gemme gialle o tutte le verdi o tutti i diamanti...). Se optate per le carte diamante, raccogliete pure i diamanti di plastica in cima alla colonna.
Le carte prese vanno appoggiate visibili davanti al giocatore, quelle non prese vanno rigirate a faccia in giù. Il primo ad avere carte di 8 Meraviglie oppure gemme di 4 o 5 colori differenti (a seconda del numero dei giocatori) riscuote la rispettiva carta Premio.
Quando rimangono sul tavolo 10 carte o meno si attiva la fine della partita, che termina quando tutti hanno svolto lo stesso numero di turni. Punteggio finale: 1 punto per carta diamante, 2 punti per diamante in plastica, 1/3/6/10/15/21 punti per 1/2/3/4/5/6 gemme uguali, infine si sommano eventuali bonus Meraviglie, bonus colori e bonus chiavi+scrigni delle carte Premio. Vince chi ha più punti.
Il regolamento completo lo potete trovare qui.

La chiave del Colosseo e lo scrigno del Taj Mahal con tutti i gettoni ai lati

CONSIDERAZIONI & IMPRESSIONI
È piaciuto a tutti. Io lo vedo come il passetto successivo dopo Draghetti, che permetteva sempre di girare una terza tessera opzionale, ma aveva le maggioranze dove Colorful Treasure ha deduzione, collezione set e interazione diretta. Ecco quindi nuovamente sorpassato il solito "trova due tessere uguali e prendile" in favore di un livello strategico che va oltre la mera memoria. Bisogna sì cercare di ricordare le carte, però è importante pure capire su quali puntare. Esempio: giro una carta diamante e una gemma gialla. La carta diamante vale 1 punto + 2 punti per il diamante di plastica. La carta gemma da sola vale 1 punto. L'uovo di oggi direbbe diamanti, ma la gallina di domani pensa alla scala dei punteggi 1-3-6-10-15-21 che è triangolare, ben più che lineare. Se poi butta un occhio al vicino e nota che gli servirebbe proprio quel colore...
Ambra durante le prime partite andava dritta sui diamanti: sono effettivamente molto attraenti. In questa maniera perdeva sempre, poiché non riusciva a fare molti punti né bonus. Poi è passata a fare incetta di chiavi e scrigni, ambendo alla relativa carta Premio e ai furti ai nostri danni. Le abbiamo fatto notare come le gemme siano lente a far punti, però da un certo punto in avanti c'è una sorta di effetto valanga, per cui pagano tantissimo. Così ha cominciato a giocare a piena capacità e a concorrere per la vittoria.
Già in questa progressione si può vedere come il gioco canonico sia stato migliorato sotto diversi aspetti. L'interazione non si limita più a gufare contro la memoria degli altri e ad approfittare di eventuali errori, ma tiene d'occhio i set e le carte Premio, per scatenarsi in maniera diretta nel momento del furto. Visto che i gettoni scrigno sono 5 e quelli chiave altrettanti, in una partita non possono mai esserci più di 5 furti, perciò non risulta una dinamica troppo fastidiosa.
I gettoni Azione: fronte (prima riga) e retro (seconda riga).

Il peso della fortuna cala sensibilmente, perché i turni fruttuosi non sono più solamente quelli con due tessere corrispondenti, ma qualsiasi turno può far ottenere almeno una carta e se è la sesta di un certo colore vale addirittura 6 punti (quelli per passare da 15 a 21). Inoltre dopo un paio di round è possibile fare delle deduzioni molto buone. Esempi: se voglio un diamante guardo le colonne che ne hanno ancora uno sopra; discorso analogo per chiavi/scrigni osservando i gettoni sotto; se cerco le gemme di un colore ho sia i dorsi sia le carte già raccolte che mi danno indicazioni (sul fronte mostrano infatti a quale Meraviglia appartengono e in quali altre si possono scovare).
Pure la rigiocabilità giova delle ideuzze inserite dall'autore: non più sessioni tutte uguali le une alle altre a livello meccanico (gira due, prendi o rigira), bensì gira due o magari tre tentando la fortuna e prendi ciò che torna più utile nella prospettiva del punteggio finale. Le partite risultano più ragionate e interattive, decisamente meno monotone.
Le carte Premio: 5 punti al primo che raccoglie carte di 8 Meraviglie; 9 punti al primo che colleziona gemme di 5 colori diversi (in 2-3 giocatori); 7 punti a chi alla fine ha complessivamente più carte chiave+scrigno.

La scalabilità dai 2 ai 4 giocatori è tutto sommato costante, dato che le carte sono sempre le stesse e l'unica variazione minima è nel bonus colori (in 2-3 giocatori si ottengono 9 punti con 5 colori diversi, in 4 ne bastano 4 per 6 punti). Questo implica che la durata non varia molto e più si è, meno round si svolgono e meno punti si segnano: indicativamente sono ~30 in 4, ~45 in 3 e ~60 in 2. Chiaramente in tanti c'è maggiore scelta quando si tratta di rubare ;)
Come lati negativi potrei solo sconsigliarlo freddamente agli hater del memory. Freddamente, nel senso di fateci una partita alla prima occasione, perché si discosta sufficientemente dallo stilema tradizionale per poter conquistare anche chi in teoria non è ben disposto a riguardo.

I dorsi delle 10 Meraviglie, ognuno con un differente trio di colori

COSA SI IMPARA IN QUESTO GIOCO
Ecco qui in elenco le cose che Ambra (7 anni e 5 mesi) e gli altri bambini che hanno giocato con lei hanno potuto imparare – o ripassare – giocando a Colorful Treasure:
  • ovviamente a esercitare la memoria, perché più carte = più punti;
  • è richiesta attenzione fuori turno, per non lasciarsi sfuggire gemme girate da altri;
  • a fare le prime scelte, tra "pochi, maledetti, e subito" (i diamanti) contro "l'incerta speranza di un più lauti guadagni di là da venire" (le gemme);
  • a dedurre le facce coperte delle carte, triangolando le informazioni date da diamanti, gettoni, dorsi visibili e carte collezionate dagli altri;
  • a valutare se conviene rischiare di prendere una chiave/scrigno pur di segnare bei punti;
  • a considerare quale tipo di furto sia più proficuo.

Un piccolo vanto: l'Italia è l'unica nazione con due Meraviglie.
Le carte Aiuto Giocatore in versione base e avanzata.

FINO A QUANDO CI SI PUÒ GIOCARE
La scatola riporta 6+ e l'età è azzeccata. Su BGG curiosamente appare un 8+, ma è decisamente troppo alto. Il regolamento propone pure una "Junior Variant" per bambini più piccoli, che sostanzialmente rimuove chiavi, scrigni e carte Premio: in questo modo secondo me si può proporre già dai 5 anni, ma il gioco risulta abbastanza diverso, dal momento che restano soltanto gemme e diamanti, inoltre non c'è più la possibilità di girare la terza carta. Noi non l'abbiamo usata nemmeno come modalità introduttiva "prima partita". Dall'altro lato ci sono anche delle "Advanced rules", che ritoccano leggermente i punteggi di fine partita e introducono i gettoni azione, che forniscono abilità monouso oppure continuative, ottenibili quando si raccoglie la terza gemma di uno stesso colore. È sempre positivo quando il gioco cresce con il bambino e il genitore può introdurre gradualmente le novità per accompagnare fianco a fianco i passi evolutivi dei nongrandi di casa. Come limite superiore quindi non vedo grossi ostacoli: azzardo a dire che può benissimo essere un fillerino tra adulti. Se poi lo si introduce come "una specie di memory", si abbassano facilmente le difese/diffidenze di nonni e babbani.

Un diamante di plastica è per sempre

MIA MOGLIE DICE COSE
«Quando Fabio mi ha proposto il gioco, ho pensato: "Uh, miseria, un altro memory!" e invece... invece è davvero un altro memory, ma ben pensato e arricchito.
Apprezzo moltissimo come è stato caratterizzato, per cui il fatto di avere le carte con le meraviglie a identificarle e anche i colori che indicano le gemme che si possono trovare in una specifica colonna. Semplice, però super-efficace.
In più la trovata dei diamanti plasticosi ha il suo grande fascino tra i bambini (e non solo): come sappiamo l'oggettistica non è per niente da sottovalutare.
I gettoni scrigno e chiave danno quel brivido che serve a rendere il tutto più imprevedibile.
Non è scontato, né immediato, per cui non lo consiglierei come primo gioco per bambini abituati al semplice
memory (come sempre, dipende anche dal bambino e dalla voglia che ha di mettersi alla prova), sebbene il turno sia veloce e intuitivo e, una volta fatto qualche giro, si è entrati nel meccanismo.
Quello che apprezzo di più è che bisogna riflettere, non solo avere memoria. Confrontare le carte già in possesso dagli altri e quelle rimaste sul tavolo, per capire su cosa puntare per fare più punti.
Inoltre è semplice da portare via, anche se il rischio di perdere diamanti o gettoni è dietro l'angolo, ma per quello basta un po' d'attenzione.
Lo consiglio davvero, se vi piace la tipologia.
Bravi autori, i miei complimenti!»


I dorsi dei gettoni indicano dove collocarli durante la preparazione

MIA FIGLIA DICE COSE
«È molto divertente. Sono brava a collezionare chiavi e scrigni per vincere il bonus e rubare carte agli altri. Mi piacciono i diamanti, ma non danno molti punti. Lo consiglio ai miei amici, perché più si gioca e più si diventa bravi.»

Per tornare su seguite questo collegamento.

-- Alcune immagini sono tratte da BGG e dal regolamento, i vari diritti appartengono ai rispettivi proprietari. Le immagini e le regole sono state riprodotte pensando possano essere una gradita forma di promozione. Verranno rimosse immediatamente su semplice richiesta. --

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram!
[nonsolograndi] Colorful Treasure [nonsolograndi] Colorful Treasure/>
Rating: 5

0 commenti:

Posta un commento

Powered by Blogger.